recupero punti patente

corsi recupero punti

I corsi di recupero sono fondamentali per non incorrere nella revisione della propria patente.
La revisione è una procedura abbastanza temuta dai conducenti di vecchia data, si tratta infatti di sostenere sia l'esame di teoria che l'esame pratico, con l'obbligo di essere promossi, pena la revoca della patente e chiaramente l'obbligo di tornare in autoscuola.
I corsi sono di 2 tipologie, la prima per le patenti inferiori con possibilità di recuperare sino a 6 punti, la seconda per le patenti superiori, CQC e KB con la possibilità di recuperare sino a 9 punti.
Qualora si riceva comunicazione dal ministero dei trasporti della decurtazione di punti a seguito di una sanzione, per non incorrere in una procedura di revisione, è consigliabile recarsi subito presso una autoscuola e frequentare un corsi di recupero.
Se si riesce a farsi accreditare i punti del corso di recupero prima che il ministero li decurti (operazione che verrà fatta appena la sanzione verrà pagata) scongiureremo il pericolo della revisione.
Riportiamo inoltre un passo dell' art. 126 bis comma 6 del CDS, che non è molto conosciuto:
Alla perdita totale del punteggio, il titolare della patente deve sottoporsi all'esame di idoneità tecnica di cui all'articolo 128 (revisione patente).

Al medesimo esame deve sottoporsi il titolare della patente che, dopo la notifica della prima violazione che comporti una perdita di almeno cinque punti, commetta altre due violazioni non contestuali, nell'arco di dodici mesi dalla data della prima violazione, che comportino ciascuna la decurtazione di almeno cinque punti.

Share by: